Scoperte amatoriali con il Metal Detector

Molti hobbisti del metal detector si appassionano sempre di più, non solo per l’emozione di cercare e sperare di trovare chissà quale tesoro, e comunque l’emozione della ricerca è già uno sprono. Ma soprattutto ci si appassiona a questo hobby, dalle notizie di fortunati detectoristi che hanno rinvenuto immani tesori e ritrovamenti storici ed archeologici davvero importanti. E’ vero che un reperto archeologico non è di chi lo ha ritrovato ma va denunciato alle autorità e consegnato alla comunità, ma è anche vero che si riceve una ricompensa per aver dato alla luce il tesoro nascosto, anche se di minima importanza rispetto al valore della scoperta. Ma comunque il riconoscimento della scoperta è di chi ha trovato il reperto e vedere associato il proprio nome ad un ritrovamento storico/ archeologico è sempre un bel premio per un hobbista del metal detector.

Molti ritrovamenti fatti dagli hobbisti del metal detector hanno sbalordito gli archeologi e provato che questo hobby può portare ad incredibili e lucrativi risultati. Alcuni esempi eccoli qua.

I metal detector più richiesti

Bounty Hunter Tk4 Metal Detector "Tracker IV"
  • Rinomata capacità di bilanciamento per i migliori risultati in tutti i tipi di terreni
  • Sensibilità e discriminazione controllate dall'utente
  • Analogico
  • 3 modalità di funzionamento

A Shrewsbury, nel 2009 Nick Davies alla sua prima perlustrazione in assoluto con il metal detector, ha trovato un vaso d’argilla pieno di più di 10000 monete Romane. Una gran botta di fortuna per un novello principiante. Winchester, 2000 Il fioraio in pensione Kevan Halls trova 1 kg di gioielli d’oro che si è dimostrato un mistero: i manufatti sono Romani, ma sono precedenti all’invasione della Britannia.

Nel 2007 a Vale of York, una collezione di gioielli e monete vichinghe trovata da un hobbista detectorista è stata comprata dal British Museum e lo Yorkshire Museum in York per 1.1 milioni di sterline.

Solo una singola moneta d’oro, ma è fruttata 47000 sterline d’oro a Brian Malin. La sua scoperta ha provato l’esistenza del poco conosciuto imperatore Domiziano II. Come si può notare le ricompense ottenute certo sono inferiori al valore intrinseco del tesoro ma sono sicuramente una bella cifra da far cambiare la vita a volte, come nel caso delle sterline d’oro. Ma non tutti gli hobbisti trovano reperti storici o archeologici, in Australia, per esempio, un metal detectorista amatoriale ha trovato una pepita d’oro del peso di quasi cinque chili e mezzo in un sito aurifero della cittadina di Ballarat. La persona che l’ha trovata è un cercatore d’oro amatoriale dotato di grande perseveranza; basti pensare che il sito aurifero della città australiana era stato parzialmente abbandonato perché si pensava fosse esaurito, invece il nostro hobbista ha portato alla luce una pepita, posta a soli 60 cm di profondità, grazie ad un semplice metal detector. Il valore economico della pepita, è di circa 230.000 euro.

I Metal Detector più professionali

GARRETT AT PRO INTERNATIONAL METAL DETECTOR CERCA METALLI SUBACQUEO +ACCESSORI
  • INCLUSE SOLO Cuffie Master Sound.
  • Adatto per ricerche in acqua di mare oppure dolce.
  • Completamente stagno fino a 3 metri di profondità.
  • CON CAM LOCKS E DOTATO DI DISPLAY LCD IMPERMEABILE.
  • prodotto coperto da garanzia ufficiale italiana di 24 mesi
Metal detector Garrett AT pro metall detektor
  • acustico ermeticamente protetto cassa e bobina di ricerca con porte - Impermeabile fino a 3 meter.
  • 6 moduli Modalità predefinite - tutte le proprie adattabile.
  • Bilanciamento del fondo automatico o manuale regolabile
  • Con bobina in metallo duro con estremità grande campo di ricerca e del pavimento
  • Include regelbarem paese cuffia con connettore impermeabile.
Metaldetector Base Modello Eurogt
  • GARRETT EURO ACE METAL DETECTOR